Monte Rosa: traversata dei Lyskamm, Castore e Polluce

Una traversata alpinistica di 3 giorni nel gruppo del Monte Rosa, 4 x 4000 m, meteo perfetta…un supergiro!
Giovedì pomeriggio siamo partiti da Gressoney, raggiungendo con 3 impianti (di cui l’ultimo la nuova funivia aperta a Dicembre scorso) Punta Indrend 3275 m, da dove siamo saliti al rifugio Gnifetti 3611 m.
Venerdì mattina partenza alle 5:30 seguendo nella prima parte la via normale al Monte Rosa (Punta Gnifetti 4554 m); a circa 4150 m, prima del colle del Lys, ci dirigiamo verso sinistra ialla partenza della cresta est del Lyskamm che saliamo raggiungendo prima il Lyskamm Orientale 4527 m e poi il Lyskamm Occidentale 4481 m. Con una lunga discesa, piuttosto ghiacciata lungo la parete ovest, arriviamo (alle 13:00) al rifugio Quintino Sella 3585 m, contenti della bella salita (4 kilometri di cresta esposta!) e del tempo bellissimo (aria fredda, ma cielo terso).
L’ultimo giorno partiamo alle 6:00 e saliamo in sole due ore al facile e frequentato, ma spettacolare Castore 4221 m; il tempo era più nuvoloso, ma un vento freddo ci ha aiutati spingendo via le nuvole proprio quando eravamo sulla fotogenica cresta finale. Dalla cima siamo scesi sul versante opposto, portandoci in traversata alla base della cresta sud ovest del Polluce 4091 m. Con una bella arrampicata su roccia, aiutati dalle code di canapa nei passi più difficili, e poi lungo l’estetica cresta nevosa finale, raggiungiamo la quarta cima di questo viaggio. Grazie alle ottime condizioni neve/meteo alle 13:00 siamo seduti davanti ad una pastasciutta al rifugio Guide d’Ayas 3425 m…
Non rimane che una lunga discesa (infinita!) fino a Pian di Verra 2350 m, poi il taxi jeep e ancora due impianti per chiudere il giro e rientrare alla nostra auto, stanchi, ma pronti per guidare verso Est… Complimenti a Roberto, alla sua prima “vera” esperienza in alta montagna.