Racchette da neve in Dolomiti

P1000758

Con le racchette ai piedi è possibile allontanarsi dalle strade e dai più comuni percorsi innevati e battuti, che molto spesso si sviluppano e rimangono intorno ai centri abitati; è possibile scoprire zone selvagge, fuori dalla vista di piste ed impianti sciistici, così come d’estate ci si inoltra nel bosco ammirando e godendo del silenzio, della natura incontaminata e nascosta, che in esso regnano. Ma gli stessi sentieri, che d’estate sono affollati di gente, una volta ricoperti di neve, diventano percorsi silenziosi, calpestati solo dagli animali e rimangono luoghi inesplorati ed affascinanti dove ritornare; è per questo che al piacere di una passeggiata, si aggiunge, in mezzo alla neve e lontani dal rumore, una sensazione di libertà inimmaginabile, l’emozione nel trovarsi immersi in luoghi solitari, potendo godere di splendidi paesaggi, di incontri e visioni inaspettate.

Silvia e Francesco Tremolada presentano una scelta di itinerari con le racchette da neve nell’area delle Dolomiti centrali. I percorsi sono raggruppati in quattro capitoli distinti che spaziano dalla Marmolada a Cortina; un altro capitolo è dedicato invece alle “traversate” e raggruppa itinerari non inseriti in un’area specifica, ma uniti dalla comune caratteristica di “grandi” traversate. Nella parte introduttiva del libro è contenuto inoltre un manuale tecnico sulla progressione con le racchette da neve, sui materiali e l’attrezzatura, sulla conoscenza della neve. Il libro è corredato da numerose foto a colori di Francesco Tremolada/Proguide.it.

ciaspeIl libro è esaurito

RACCHETTE DA NEVE IN DOLOMITI
Silvia e Francesco Tremolada
ZetaBeta Editrice; anno 2003.
Fotografie a colori.